Hyperrealism Secrets I

Hello!
Buongiorno!

Let’s open up this new space to analyze some common features about a lot of Hyperrealist paintings.
Let’s talk about the most used theme of “still life“.
Inauguriamo questo nuovo spazio per notare le caratteristiche di molti quadri iperrealisti, analizzandone qualcuno a testimonianza.
Cominciamo col fare un punto sul tema della “natura morta“.

Canestra_di_frutta_(Caravaggio)
Caravaggio
hyper-realistic-paintings-pedro-campos-1
Pedro Campos

Caravaggio, the hyperrealist forerunner, gave a new sense of reality in his most famous “Basket of Fruit”, where, we know, the fruit isn’t perfect and unnatural, but he portaited it with all its defects.
But today, there’s a new interpretation of still life, artists portray something not natural but always present in our life. 
Pedro Campos is the perfect example of this new type of still life, where he paints Coca Cola cans, glass jars, candies, cups and plastic bags.
L’iperrealista ante litteram, Caravaggio, aveva già dato un nuovo senso di realtà nella sua famigerata “Canestra di Frutta”, in cui sappiamo tutti la frutta non viene più ritratta perfetta e quasi innaturale, ma viene presa con tutte le sue imperfezioni, con tutti i suoi difetti causati dal tempo.
Ma oggi si è data una nuova interpretazione alle nature morte, ritraendo qualcosa che di naturale non è, ma che fa parte sempre più insistentemente delle nostre vite.
Pedro Campos incarna alla perfezione questo nuovo tipo di “still life”, ritraendo lattine di Coca Cola, caramelle in barattoli, tazze e sacchetti di plastica.

But what do all Pedro Campos’s works unite? Did you ever ask yourself?
Cosa accomuna però tutte le opere di Campos? Ve lo siete mai chiesto?

Everybody could notice that there are some repeated characteristics in Hyperrealism, not because it’s a trick (even if somebody tries to exploit it to be considered “hyperrealist painter”) but because those peculiarities give Hyperrealism effect more easily. One of these common characteristics are glossy and reflective surfaces.
I don’t mean only tables, bath tub, shop windows or tiles, but also cans, glasses, bottles, vases, plastics and so on.

Tutti, pittori e appassionati, possono notare che nell’Iperrealismo ci sono delle peculiarità che si ripetono spesso e non perché questi siano dei trucchi (anche se c’è gente che li sfrutta per farsi definire “iperrealista”) ma perché danno più facilmente l’effetto che questo tipo di tecnica vuole trasmettere. Uno degli esempi più frequenti sono le superfici lucide e riflettenti.
Quando parlo di queste “superfici” non intendo soltanto tavoli, vasche, vetrine o piastrelle dei muri, ma anche di biglie, lattine, bottiglie e bicchieri, vasi, barattoli, plastiche e chi ne ha più ne metta.

campo9
campos1aapedro-campos-4111aFor the painter, these subjects are maybe more simplifying, because an acute eye could distinguish and paint those strong colors easily, but for a simple observer eye they extremely impact.
That’s why an easy painting made by an inexperienced artist has a strong impact anyhow.
Per il pittore possono anche essere più semplificative da dipingere, poiché un occhio allenato riesce più facilmente a classificare e sfumare quei colori decisi di una superficie lucida o di un riflesso su di essa, ma per il semplice occhio di un osservatore sono estremamente d’impatto. Ecco perché anche un quadro di poca difficoltà o fatto da un artista senza molta esperienza risulta ugualmente d’impatto.

The risk is to be considered as Hyperrealist just for these “tricks” and to have a lot of failure in any different subject. But when you are Pedro Campos, you don’t have to worry about that.
I almost forgot, this proof demonstrates that Pedro Campos paints his works…

Il rischio però è ottenere l’effetto iperrealista solo con questi “trucchetti” e avere delle enormi mancanze in qualsiasi altro soggetto. Ma finché sei un’eccellenza come Pedro Campos non hai di queste preoccupazioni.
Quasi dimenticavo ecco la “prova” che si tratta di quadri e non di foto, visti i tremendi sospetti che attirano certe opere…

1aaa2010-12-15-campos_working
Pedro Campos – work in progress

See you soon.
Alla prossima.

Emily

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...